Pinsa romana con zucca, provola e guanciale

Pinsa romana con zucca, provola e guanciale

Pinsa romana con zucca, provola e guanciale, i colori e i profumi dell’autunno su questa pinsa homemade.

Una volta trovato il giusto mix di farine preparare la pinsa in casa è un vero piacere, le mani in pasta danno modo di riflettere, rilassano… dovremmo tutti abbandonare talvolta le modernità per riprenderci i vecchi gesti d’un tempo, prima che una nuova normalità diventi il nostro nuovo modo di vivere senza che nemmeno si riesca ad accorgersene.

Così tv spenta e micio che ronfa sulla sedia, si impasta.

Alla pinsa trovo che non si addicano i gusti tradizionali, per cui quando la preparo cerco di essere un pochino più creativa, ecco dunque la mia proposta una pinsa romana con zucca, provola e guanciale, con una spolverata di noci per aggiungere un po’ di croccantezza. E’ talmente buona che è stata velocemente spazzolata, ma per fortuna sono riuscita a fare la foto.

Seguite il procedimento della pinsa romana fatta a mano, con le dosi indicate vi verranno fuori circa tre pinse di medie dimensioni o due pinse grandi.

330 g di impasto per pinsa
250 g zucca mantovana
100 g provola affumicata
60 g guanciale a cubetti
20 g di gherigli di noci
olio extravergine di oliva
sale

Pulite la zucca eliminando con un coltello i semi e tagliarla a fette. Disporre le fette su una teglia rivestita con carta da forno, salate pepate e far cuocere in un forno preriscaldato a 220° per circa 30 minuti.

Quando cuocete la pinsa nel forno di casa, è necessario preriscaldare al massimo (di norma 250-270 °C) in modalità statica, poichè metteremo la teglia a contatto con il pavimento. Stendete l’impasto nella teglia, dando la tipica forma allungata. Quando il forno avrà raggiunto la massima temperatura mettete la teglia nella parte bassa del forno: il calore diretto farà gonfiare bene l’impasto.

A metà cottura (dopo circa 15 minuti) estraete la pinsa dal forno e aggiungere la zucca tagliata a pezzetti, la provola a cubetti, il guanciale e le noci sbriciolate. Rimettete in forno non più sul fondo ma a metà e proseguite la cottura per altri 10 minuti, fino a quando la provola non sarà ben sciolta quindi togliete dal forno e servite la pinsa bella calda.

Pinsa romana con zucca, provola e guanciale

 

E se ancora le foto non vi hanno fatto venir voglia di andare immediatamente ad impastare eccone un’altra … non lo sentite il profumo di questa pinsa con zucca, guanciale e provola?

Pinsa romana con zucca, provola e guanciale

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*