Tiramisù al pandoro e marsala

Tiramisù al pandoro e marsala

Se avete del pandoro avanzato, ecco un’ottima ricetta della cucina del riciclo: tiramisù al pandoro e marsala, con chicchi di melograno e scaglie di cioccolato bianco preparato in piccole monoporzioni.

Arriva l’Epifania che tutte le feste porta via. Da ragazzina era però un giorno speciale, uno di quei giorni che aspettavi con impazienza, anche se avrebbe significato ricominciare la scuola il giorno dopo. Una grandissima festa ad un circolo privato, con l’arrivo della Befana sulla scopa e tantissimi bambini a prendere il loro dono. Ed avere la fortuna di essere tra i figli degli organizzatori.

La levataccia alle 7.00, entro le 9.00 iniziare i preparativi: la mattinata cominciava con centinaia di panini da farcire, la Nutella indurita dal freddo nel barattolo che veniva messa accanto al caminetto, odori di salame, prosciutto e Nutella che si mescolavano. Già all’epoca mi piaceva stare in cucina e poco in mezzo alla confusione. C’era da lavorare, ma eravamo tanti fra adulti e bambini e non ci è mai pesato.

Il clou della giornata cominciava verso le 14.00, quando terminavano i preparativi per la festa e cominciava la festa vera e propria. Ed anche lì, amavo rintanarmi in cucina a scaldare teglione di pizze in un vecchio forno a gas, a tagliar crostate con altri ragazzi della mia età che andavano e venivano a far rifornimento, centinaia di bambini e adulti in attesa della Befana. E poi arrivavano le 18.00, le aule si svuotavano ed era allora che tra i pochi ragazzi rimasti (circa 6 o 7) permeava quel senso di malinconia di fine giornata, di fine feste, una sensazione di rimpianto per la fine della festa  e della gioia del Natale. Solo un grigio gennaio davanti a noi…

Salutiamo le feste con questo dolce semplice e veloce, un tiramisù al pandoro e marsala, un’idea per usare il pandoro avanzato, ma anche un dolce assolutamente buono e grazioso da servire in questo ultimo giorno di festa.

Seriamente, non capisco chi odia le feste, ne ho sentite diverse di persone… certo che se le riducete al solo mangiare… non è il mangiare, è lo stare insieme con la famiglia, gli amici, non è lo shopping frenetico dei regali, regali acquistati in fretta e furia, è godersi una passeggiata sotto le luci della città illuminata a festa, ascoltare una canzone mentre preparate i biscotti per gli amici. Penso che ci dovremmo un attimo soffermare a pensare veramente a cosa può davvero rappresentare un periodo simile, anzichè trincerarsi dietro un “Non vedo l’ora che le feste siano finite.” Va bene, torniamo alla ricetta di oggi.

Cosa serve per fare un buon tiramisù al pandoro e marsala? Un buon pandoro, una marsala secca e mascarpone. Tanto a dieta ci starete da domani.

Ingredienti per 4 persone

2 fette di pandoro
250 g di mascarpone
50 g di panna montata
marsala secca q.b.
80 g di zucchero
scaglie di cioccolato bianco
2 cucchiai di chicchi di melograno

Questo tiramisù è perfetto per essere servito in coppa, pensato per concludere una cena senza appesantire troppo.
Tagliate in 4 le fette di pandoro. Montate la panna e mescolate con lo zucchero ed il mascarpone con movimenti dal basso verso l’alto, fino a quando non saranno ben amalgamati, volendo potete aggiungere qualche goccia di essenza di vaniglia. Bagnate il pandoro nel marsala e adagiate una fettina sul fondo della coppetta, coprite con la crema di mascarpone e ripetete con un secondo strato. Completate il tiramisù al pandoro con scaglie di cioccolato bianco e chicchi di melograno. Ha un’aspetto molto festivo, non trovate?

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*