Pasta con verdure ripiene

Pasta con verdure ripiene

Pasta con verdure ripiene, un’idea pratica e veloce per riciclare le verdure ripiene avanzate, soprattutto quando ne sono avanzate poche e non bastano per tutti.

Buon lunedì! Stamani avvio lento e faticoso… sarà colpa dell’umido preso ieri? Stamattina scricchiolavo tutta… e per avere 33 anni non è un bene! E visto che mi è appena passata l’ennesima tosse con l’ennesimo mal di gola… spererei proprio di non ammalarmi!

Oggi vi lascio con un’idea di riciclo: vi è mai capitato che vi avanzassero delle verdure ripiene di carne cotte al forno? E se invece di scaldarle e mangiarle così le facessimo diventare il condimento per un’ottima pasta come delle penne, delle orecchiette o nel mio caso linguine al farro?

Il sapore della pasta con verdure ripiene varierà molto dal tipo di verdura prescelta, nel mio caso dei peperoni al forno con pangrattato, capperi e acciughe, ma viene ottimo anche con zucchine ripiene di carne o tonno.

Ricetta pasta con verdure ripiene:

Per 4 persone

250 g di pasta (orecchiette, paccheri, linguine)
2-3 verdure ripiene (peperoni nel mio caso)
capperi, olive (facoltativo)
sale
pepe

Mettete a bollire l’acqua per lessare la pasta. Se avete il microonde scaldate le verdure per 60 secondi, altrimenti mettete in una padella un cucchiaio d’olio, tagliate le verdure e fatele scaldare a fiamma dolce, fino a quando non saranno ben calde. Una volta che la pasta sarà al dente scolatela e conditela con le verdure, completate con una spruzzata di pepe e e del parmigiano.

Se vi piace potete aggiungere anche un filo di olio al peperoncino, aggiungerà mordente al piatto!

La mia versione preferita è quella in foto, con peperoni ripieni di pangrattato e acciughe, le linguine vengono perfette! Al contrario con le zucchine ripiene di carne vi consiglio le orecchiette, non ve ne pentirete!

Non li amo particolarmente, ma se ad avanzarvi sono i pomodori ripieni, allora usate penne o paccheri e assolutamente un pizzico di peperoncino!

Ovviamente questi sono gusti miei, sentitevi liberi di provare varie combinazioni!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.