Canederli allo speck

Canederli allo speck
Condividi se ti è piaciuto

I canederli allo speck, o Knödel detto alla Trentina, sono un piatto tradizionale della gastronomia tirolese, preparato con pane raffermo e speck, gustati in brodo, conditi con burro e formaggio o in accompagnamento al gulasch.

Sarà che quando sei ragazzina vivi tutto più intensamente, ma provo forte nostalgia quando ripenso alle mie vacanze nella parte trentina del Lago di Garda, con mia sorella ed i miei genitori, con gli amici d’un tempo. Quando la nostalgia diventa troppa preparo qualche piatto tipico del trentino, mi coccolo un po’ in questi primi freddi, facendomi cullare dai profumi e ricordi d’un tempo ed ecco che preparo i canederli allo speck.

I canederli allo speck sono una ricetta di derivazione contadina: i contadini, infatti, preparavano questo piatto utilizzando gli avanzi di pane diventato raffermo, insieme ai prodotti che l’allevamento gli offriva, speck e formaggi, ancora oggi eccellenze trentine. Mi piace gustarli accompagnati da brodo fumante, ma stavolta li ho preparati asciutti, conditi con burro fuso e formaggio.

Ricetta canederli allo speck:

Ingredienti per 8-10 canederli circa
250 g di pane raffermo. Io uso quello toscano, senza sale, se usate panini devono essere molto raffermi.
100 g di speck tagliato a dadini
50 g di salsiccia luganega
1-2 uova
1 cipolla bionda piccola tritata finemente
2 cucchiai di erba cipollina tritata
50 g di trentingrana grattugiato
2-3 cucchiai di farina
sale e pepe q.b.

Tagliate il pane a cubetti e mettetelo ad ammollo in acqua per almeno 15 minuti, la crosta deve diventare tenera. Strizzatelo molto bene, affinchè perda l’acqua e sminuzzatelo in una ciotola unendo poi lo speck tagliato a cubetti, la salsiccia sbucciata e sminuzzata, cipolla, uova, formaggio sale, pepe ed erba cipollina sminuzzata.

Impastate con le mani fino ad ottenere un impasto morbido, ma compatto, se risultasse troppo morbido aggiungere poca farina o meglio ancora pan grattato. Lasciate riposare in frigorifero per una mezza giornata, l’ideale è prepararli la sera per il pranzo del giorno dopo. Formate quindi delle palline rotonde di circa 8 cm di diametro e lessatele in abbondante acqua salata per 15 minuti.

Quando inizieranno a venire in superficie saranno pronti, scolateli dall’acqua di cottura e servite caldi con una spolverata di erba cipollina in superficie, formaggio grattugiato e burro fuso.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi conoscere la normativa consulta la pagina http://www.beatitudiniculinarie.it/home/cookie-law

Chiudi