Papassini biscotti sardi

Biscotti sardi papassini

Il nome papassini deriva dal vocabolo papassa o pabassa che in lingua sarda significa uva sultanina ed è infatti uno degli ingredienti principali di questi tipici biscotti sardi!

I papassini vengono tradizionalmente preparati per la festa dei morti, che in Sardegna è molto sentita, ma è possibile oggi trovarli per tutto l’anno. A seconda della zona vengono preparati con aromi diversi, per cui non esiste un’unica ricetta tradizionale dei papassini, ma molte varianti.

Ricetta papassini sardi:

Ingredienti

250 g di farina
100 g di zucchero
80 g di strutto (o burro di ottima qualità)
1 uovo e 1 tuorlo
100 g di uva sultanina
Scorza di arancia grattugiata
Scorza di limone grattugiata
1 pizzico di anice stellato
150 g tra mandorle dolci e noci

Per la glassa
1 albume
150 grammi di zucchero a velo
Confettini colorati

Bagnate l’uvetta in acqua fredda e tritate finemente mandorle noci. Impastare lo strutto ammorbidito con la farina e lo zucchero, poi aggiungere le uova, la scorza del limone e dell’arancia, la noce moscata, la cannella, poco anice e i canditi impastando tutto per bene.

Strizzare bene l’uvetta e aggiungerla al composto insieme alle mandorle e alle noci tritate, impastate per amalgamare bene il tutto. Stendere l’impasto con il mattarello ad un’altezza di 1,5 cm e ricavatene con l’aiuto di un coltello delle losanghe di 3-4 cm per lato. Sistemate i papassini su una placca coperta di carta forno e cuocerli in forno già caldo a 180°C per 15 minuti massimo non devono scurirsi! Togliere i papassini dal forno e lasciarli raffreddare completamente.

Preparare la glassa montando a neve albume, aggiungere lo zucchero a velo e qualche goccia di succo di limone, decorate i papassini con la glassa e cospargere con i confettini colorati lasciando solidificare completamente prima di servire.

Biscotti sardi papassini

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*