Baklava, un dolce ricordo

Baklava
Condividi se ti è piaciuto

Una dolcezza inconfondibile, eccessiva secondo alcuni, il baklava o baclava è un dessert la cui origine è contesa tra turchi e greci.

Il baklava è presente in quasi tutte le cucine della vicina Asia e dei Balcani: di origine ottomana ha il suo antenato in un simile piatto bizantino a base di miele e noci. Ho sempre adorato questo tipo di dolce, a me le cose dolci piacciono, se dolcissime poi piacciono ancora di più.

Il baklava mi riporta poi alla splendida vacanza a Creta. Cosa si mangia a Creta per colazione? L’uso di fare colazione è entrato a far parte delle abitudini greche solo recentemente e la tradizione voleva caffè e sigaretta. Con il diffondersi di un alimentazione più sana e consapevole è arrivato anche l’uso di far colazione, dolce o salata.

Chef C ne ha approfittato per fare man bassa di tutte le pite: spanakopita e tyropita sono state le sue colazioni preferite. Io, che la mattina preferisco la colazione dolce, mi sono adattata… fino all’arrivo di una sorta di pita con i peperoni, buona, ma che mi crea ancora qualche incubo adesso. Così la seguente mattina con occhi supplichevoli ho spedito Chef C a prendermi un dolcino.

Un dolcino che sono diventati 4, due baklava e due kadaifi. Conoscendoli mi si sono illuminati gli occhi… erano non buoni, di più, ma molto più dolci di quelli che si trovano in Italia e con un tocco di cannella che a Chef C non piace… so che ho viaggiato con il baklava nello zaino per giorni perchè più di un paio di morsi non riuscivamo a concederceli.

Se decidete di preparare i baklava sappiate che sono molto dolci e che tali devono essere, se non amate il dolce evitate.

Ricetta baklava greci:

Ingredienti

12 fogli di pasta fillo
80 g di noce
80 g di pistacchi
80 g di mandorle
cannella in Polvere
120 g di Burro
300 ml di acqua
3 cucchiai di miele
200 g zucchero
scorza di 1 Limone

Accendete il forno in modalità ventilato, impostando la temperatura a 160° C. Sciogliete il burro facendo attenzione a non scurirlo e lasciatelo intiepidire. Prendete una teglia di forma rettangolare e con un pennellino imburrate completamente lo stampo, lasciando da parte il restante burro.

Tritate mandorle, noci e pistacchi lasciandole grossolane e mescolatele. Prendete un foglio di pasta fillo, adagiatelo nello stampo,ritagliandolo della misura precisa e spennellate con il burro. Ripetete fino ad avere tre strati poi cospargere con abbondante frutta secca tritata e spolverate con la cannella. Fate altri 3 strati di pasta fillo e poi frutta secca tritata e cannella e ripetere fino a terminare la  pasta fillo e la frutta secca.

Dovrete concludere con tre strati di pasta fillo: spennellate l’ultimo stato di pasta fillo e con l’aiuto di un coltello a punta fate dei tagli a strisce incrociate. Infornate per 30 minuti.

Nel frattempo preparate il sciroppo: in un pentolino unite acqua, zucchero, miele e la buccia di limone. Portate a bollore e lasciate cuocere, a fuoco basso, per 10 minuti, fino a quando non sarà diventato uno sciroppo.

Terminata la cottura togliere dal forno i baklava e versare lo sciroppo sopra, poco per volta. Lasciate raffreddare e tagliate seguendo le line incise precedentemente prima di servire.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi conoscere la normativa consulta la pagina http://www.beatitudiniculinarie.it/home/cookie-law

Chiudi