Polenta concia della Val di Ledro

Condividi se ti è piaciuto

La polenta concia della Val di Ledro è la versione arricchita della polenta di patate, tipica appunto della Val di Ledro, valle prealpina in Trentino Alto Adige.

La polenta concia della Val di Ledro è forse uno dei piatti più tradizionali e caratteristici della Val di Ledro: ingrediente principale è la patata, un alimento comune e alla portata di tutti, visto che ogni famiglia possedeva un pezzo di terra da coltivare ed anche gli altri ingredienti formaggio, burro, farina e salame erano disponibili in quanto venivano prodotti nelle case dei contadini ed erano quindi alimenti molto comuni.

La polenta concia della Val di Ledro è una polenta condita cioè una polenta di patate a cui si aggiungono formaggi e salumi. E’ un piatto molto ricco, consigliato soprattutto nei freddi mesi invernali.

Ho specificato della Val di Ledro perchè la polenta concia è una pietanza preparata anche in Val d’Aosta con le dovute differenze, poichè in Val d’Aosta la base è una polenta di farina gialla condita con la fontina, mentre in Val di Ledro si ha come base una polenta di patate condita con formaggi tipo Asiago e Puzzone di Moena e pezzi di salame.

Per la preparazione della polenta di patate vi rimando alla ricetta, a cottura quasi ultimata dovrete aggiungere gli ingredienti per renderla concia. La difficoltà è nel reperire salumi e formaggi adatti, vi metto quelli più simili, se riuscite a trovare salami e mortandele trentini tanto meglio!

Ricetta per la polenta concia della Val di Ledro:

1 cipolla bianca
100 g di salame tipo ungherese
120 g di speck
160 g tra Asiago e Puzzone di Moena
olio/burro q.b.

Tagliate a cubetti salame e speck, affettate finemente la cipolla e mettete a soffriggere il tutto in una padella antiaderente con olio o burro fino a quando la cipolla non sarà ben appassita.

A circa 3/4 del tempo di cottura della polenta di patate aggiungere nel paiolo i salumi con la cipolla ed il grasso di cottura e proseguite la cottura. Gli ultimi cinque minuti aggiungere i formaggi tagliati a pezzetti.
La polenta è pronta quando la crosticina che si forma sul fondo e sui bordi del paiolo si fa bruciacchiata, staccandosi.
Servire la polenta concia della Val di Ledro in tavola, fumante, sul caratteristico taièr di legno, ossia un tagliere a forma circolare.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi conoscere la normativa consulta la pagina http://www.beatitudiniculinarie.it/home/cookie-law

Chiudi