Gelatina di mele

gelatina di mele

Se si potesse racchiudere un raggio di sole in un barattolo penso che avrebbe il colore della gelatina di mele.

La ricetta della gelatina di mele non è mia, ma me l’ha inviata una carissima amica, Nadia, che ringrazio molto. Vi invito a provarla perchè è davvero squisita è se le nebbioline autunnali vi spaventano, fate come me e spalmatevi un cucchiaio di questa deliziosa gelatina di mele sul pane ed accompagnatela ad un buon tè.

Potete accompagnare il tutto con un buon libro e ritrovarvi immerse in chissà quale avventura! C’è una frase che ho letto su facebook e che mi piace molto Leggere amplia il tempo della tua vita, credo che per tutte le amanti dei libri sia facilmente capibile il perchè, per chi invece non ci arrivasse… dotatevi di un libro e forse lo capirete!

Ricetta gelatina di mele:

Occorre, prima di tutto, procurarsi delle mele tipo Red Stark Delicious di un bel rosso scuro. Il colore intenso delle mele e’ importante per il risultato finale della gelatina. Con kg.1,200 circa di mele si ottengono 800 cl. circa di gelatina per 6 vasetti modello Quattro Stagioni della misura più’ piccola.

Le mele vanno lavate e spazzolate bene per togliere ogni residuo di terra o altro.
NON togliere la buccia, ma SOLO il picciolo e quella specie di barbetta che si trova nella parte inferiore della mela.

Tagliare a pezzi piuttosto grossi (non a fette!) le mele e metterle in una capace pentola con tanta acqua ( NIENTE zucchero!). L’acqua le deve coprire interamente.

Lasciarle bollire fino a quando si spappolano. Occorrerà circa un’ora e un quarto.
Se si forma della schiuma toglierla via via con una schiumarola.

Scolare i pezzi di mela ormai spappolati in uno scolapasta e poi raccoglierli in uno strofinaccio di cotone. Chiuderlo “a mozzarella” e cominciare a spremere, raccogliendo il succo in una bacinella (attenzione che il tutto scotta! Usare, magari, dei guantoni da forno).
Si può lasciare sgocciolare lo strofinaccio con dentro le mele una notte, appendendolo da qualche parte, sempre con sotto la bacinella raccogli-succo.

Al termine di queste operazioni devono risultare 800cl. di succo; se non si raggiunge questa quantità’ aggiungere acqua. Filtrare il tutto insieme al succo di un limone.

Versare il succo di mele e limone sempre in una capace pentola e aggiungere, a freddo, una bustina di gelificante (io uso il Gelificante per confetture e gelatine Patissier della Migros – Svizzera). Scioglierlo bene e bollire per 3-4 minuti.

A fuoco spento aggiungere 800gr. di zucchero. Sciogliere bene e bollire ancora per 5 minuti.

Versare un po’ di gelatina su un coperchio: se solidifica si può invasare, altrimenti continuare a bollire per qualche minuto.

Versare la gelatina, aiutandosi con un piccolo mestolo, nei vasetti, precedentemente lavati in lavastoviglie e passati in forno a 100 gradi per 10 minuti ( solo i vasetti, i tappi non vanno in forno!). Attenzione ai vasetti che, a questo punto, scottano!!! Usare, anche qui, guanti o pinze!

Chiudere ben stretti i tappi e capovolgere i vasetti, avvolgendoli in uno strofinaccio. Devono raffreddarsi MOLTO lentamente ( una notte), per permettere di formare il sottovuoto.

Si possono usare mele Stark, Golden o Cotogne; cambierà il colore finale della gelatina.La gelatina nei vasetti chiusi può durare anche un anno. I vasetti aperti vanno conservati in frigo e il contenuto va consumato al più presto.

gelatina di mele

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*