Pizza vegetariana

Pizza vegetariana

Pizza vegetariana, con peperoni, zucchine e champignon, realizzata con una farina a basso contenuto di glutine per una pizza golosa e sana.

Chi non ama la pizza? Personalmente, insieme alle lasagne, la ritengo uno dei miei piatti preferiti! Ebbene sì, mi piace mangiare, mi piace cucinare, non vincerò mai Miss Italia (potrei aggiungerci sarcasticamente “e per fortuna“, ma davanti ad una bella fetta di pizza non dico mai di no! In realtà sono tanti i cibi a cui non dico mai di no, ma sorvoliamo…

La pizza vegetariana, a modo mio dovrei aggiungere, è una ricetta forse non troppo innovativa, ma vi assicuro che è stato amore alla prima fetta. Da dire che quando vado in pizzeria difficilmente prendo la pizza vegetariana, ortolana o che dir si voglia. Eppure l’ho vista preparare a casa di conoscenti un pomeriggio e da allora m’era presa la fissa… dovevo rifarla!!

Pizza vegetariana

Questa pizza vegetariana è una ricetta che ha però le sue particolarità : realizzata con farina Verna di tipo 1, per una base più digeribile, niente mozzarella, tante verdure messe a crudo ed un filo di olio piccante che non guasta mai. E basilico, tanto, profumato, basilico.

Ricetta pizza vegetariana:

Ingredienti per la base:

250 g farina Verna di tipo 2
120 g circa di acqua leggermente tiepida (20°-22° C)
50 g di pasta madre rinfrescata la sera prima (rinfrescata con farina 00)
olio evo sale

Per la farcitura:

1 peperone rosso
2 zucchine piccole
4-5 champignon
4-5 pomodorini ciliegino
basilico q.b.
100 g di stracchino
olio piccante
sale

Disporre la farina a fontana su una spianatoia e versare al centro l’acqua e la pasta madre. Cominciate ad impastare continuando per almeno 10 minuti, fino a quando otterrete una pasta liscia ed elastica, tiepida. Lasciatela lievitare per alcune ore coperta fino al raddoppio del volume. A me ci son volute circa 6 ore.

Stendete l’impasto con delicatezza sulla placca da forno facendo attenzione a non schiacciarla rischiando di perdere l’aria della lievitazione, allargando fino ai bordi della teglia. Tiratela a mano con pazienza, i mattarelli sono banditi! Una volta stesa inumidite leggermente la superficie e lasciatela lievitare di nuovo per un’oretta circa. Trascorso il tempo di lievitazione preriscaldate il forno a 250°C ed infornate per 5 minuti. Abbassate il forno a 200°C.

Lavate le verdure ed asciugatele, poi affettatele sottilmente, e ricoprite l’intera superficie della pizza. Condite con un cucchiaio d’olio ed infornate la pizza portandola a cottura. Regolatevi controllando il fondo della pizza.

N.B. Le verdure rimarranno croccanti. Se preferite le verdure ben cotte vi consiglio di grigliarle prima qualche minuto in padella, lasciarle freddare e solo allora usarle per decorare la pizza.

Da ultimo cospargete sulla superficie qualche pezzetto di stacchino, sale ed olio piccante. Infornate fino a scioglimento dello stracchino e servite.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*