Sformato di verdura

Sformato di verdura

Bentornati nella nostra rubrica Un libro, un film, una ricetta. Oggi vi presento un piatto semplice, lo sformato di verdura, nato dopo un difficile incontro con un libro di Margaret Mazzantini, Nessuno si salva da solo.

Perchè la scelta dello sformato di verdura? Perchè alla fine dell’inutile storia della Mazzantini, la protagonista Delia, si siede e mangia uno sformato di patate. Io ho deciso di farlo misto patate e verdura, vista la stagione e gli avanzi del freezer.

Onestamente il libro non mi è piaciuto, i protagonisti riescono ad essere antipatici ed inconcludenti. La storia inizia al ristorante, dove Gae e Delia neo separati, si incontrano per decidere l’estate dei figli, ma finiscono per ripercorrere, ognuno perso nell’odio verso l’altro, la loro storia d’amore. La fase dell’innamoramento mi è sembrata senza slancio, questi si innamorano e passano il tempo a baciarsi. Lei è da poco uscita dall’anoressia, a causa di problemi con la madre, lui è il fustacchiotto di borgata, reso senza un minimo di profondità. Si innamorano. Avrebbe dovuto essere una grande passione, ma la Mazzantini non riesce a comunicarlo con le parole ed il tutto appare alquanto freddo. Si sposano e poi arrivano i figli. E cominciano ad odiarsi. Una Delia più che acida spinge un immaturo Gaetano a consolarsi tra le braccia di un’altra.

E rimangono nelle loro posizioni. Non uno spunto od una riflessione sulla reale salvabilità del matrimonio, non una domanda o riflessione su se stessa da parte di Delia che rimane un personaggio rigido come una scopa, a tratti veramente squallido. E Gae l’uomo idiota di turno. Mi aspettavo qualcosa di meglio, ma è stato solo noia. Decisamente bocciato.

Susy ci delizia invece con le sue gelatine alla coca e rum per il film I guardiani della galassia, correte a leggere recensione e ricetta!!

Lo sformato di verdura presenta più di una soluzione, questo è stato preparato con avanzi di patate, cavolfiore e bietole.

Ricetta sformato di verdura:

Ingredienti

2 patate lesse
1/2 cavolfiore lesso
bietole lesse q.b
2 cucchiai di Parmigiano grattugiato
100 ml di panna da cucina
sale q.b.
pepe q.b.

Schiacciate patate e cavolfiore con una forchetta, stagliuzzate le bietole e mescolatele alle verdure. Amalgamate la panna tenendone da parte un cucchiaio ed il parmigiano, salate, pepate e se piace potete aggiungere una grattugiata di noce moscata. Mettete il composto in una pirofila da forno e copritelo con la panna restante. Infornate per 20 minuti, in forno già caldo a 220°C.

Sfornate il vostro sformato di verdura, lasciate che perda il fumo e servite.

La rubrica va in pausa, torniamo a settembre con tante nuove recensioni di film e libri, non mancate!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*