Insalata di totani con limone e rucola

Insalata di totani

Ricetta insalata di totani con limone e rucola, un secondo piatto adattissimo per le calde giornate estive, con una cottura veloce e leggera.

L’insalata di totani con limone e rucola è un piatto unico freddo perfetto per l’estate, leggero ed adatto ad affrontare il grande caldo. Tuttavia è l’ideale anche per quei giorni in cui si ha poca voglia di cucinare ma comunque voglia di qualcosa di gustoso, non credete? Quest’insalata è ottima, davvero saporita, leggera, con totani e rucola, più un’aggiunta di scaglie di parmigiano.

L’insalata di totani con limone e rucola è adattissima anche per chi è a dieta e vuole pranzare senza caricarsi di inutili calorie, riducendo le dosi e accompagnata da crostini di pane abbrustolito diventa anche un veloce antipasto per le vostre cene a base di pesce.

Potete comprare i totani freschi, ne guadagnerete in gusto e sapore, oppure ricorrere alle buste di anelli di totani congelati, idea pratica e veloce da tenere in freezer per cene dell’ultimo minuto.

Ricetta insalata di totani con limone e rucola:

Preparazione

totani g 800
rucola
2 limoni
olio extravergine d’oliva
sale
pepe nero

Lasciate scongelare gli anelli di totano. Per fare prima potete porli in una bacinella con acqua a temperatura ambiente. Una volta scongelati portate l’acqua a bollore, salatela e cuocete i totani ormai completamente scongelati per 5 minuti. Trascorsi i 5 minuti scolateli e passateli sotto un getto d’acqua fredda. Lasciateli scolare bene. Nel frattempo pelate i limoni e divideteli a spicchi, raccogliendo in una terrina il succo che esce. Unite nella ciotola 40 g di olio EVO, un pizzico di sale, un pizzico di pepe fresco e lavorate il tutto con una frusta, fino ad ottenere una salsina ben emulsionata. Adagiate i totani su un letto di rucola, condite con la salsina preparata, aggiungere qualche scaglia di parmigiano e portate in tavola la vostra insalata di totani con limone e rucola.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*