Fiori di zucca ripieni al tonno

Fiori di zucca ripieni al tonno

Fiori di zucca ripieni al tonno ed il pranzo è servito! Sono molto facili da preparare e belli da vedere nel piatto.

Dovrei ribattezzare il blog cucinando in pigiama. Lavorando il pomeriggio mi trovo a cucinare spesso e volentieri la mattina, anche ora ci sono 2 torte in preparazione, una è la crostata di prugne, che sto preparando per un compleanno che si terrà stasera. M’è piaciuta talmente tanto che ho deciso di rifarla!

E poi questi fiori di zucca ripieni al tonno, una ricetta davvero buona, che ho mangiato per la prima volta a casa della mia migliore amica… una gioia per il palato se mi concedete l’espressione!

Provate anche voi i fiori di zucca ripieni di tonno, ma se preferite invece una versione più classica, con la carne, andate qui.

Ricetta fiori di zucca ripieni al tonno:

Ingredienti per 4 persone

12-15 fiori di zucca
180 g di tonno sott’olio
4 fette di pane raffermo
4 cucchiai di prezzemolo tritato
4 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 uovo
1 spicchio d’aglio
sale, pepe qb
3 pomodori rossi ramati (o una quindicina di ciliegini)

Pulite i fiori di zucca eliminando la parte interna e passateli con un panno umido: tagliate il fondo per togliere l’interno estraendo il rimanente con attenzione in maniera che il fiore rimanga integro.
Mettiamo a mollo il pane in poco latte e acqua. Nel frattempo fate bollire dell’acqua e tuffatevi i pomodori per circa 1 minuto. Toglieteli dall’acqua e spellateli! Questo passaggio serve se usate i pomodori ramati, altrimenti saltatelo! In un mixer mettete il tonno con il prezzemolo, il pane bagnato, l’uovo, il formaggio, sale e pepe. Tritate per qualche secondo. Se il composto risultasse troppo umido aggiungere un cucchiaio di pan grattato. Con questo composto riempite i vostri fiori di zucca. In una padella antiaderente e mettervi lo spicchio d’aglio, 3 cucchiai d’olio e i fiori di zucca ripieni. Lasciate soffriggere un paio di minuti per lato, poi aggiungere i pomodori. Pepate e salate leggermente i pomodori, lasciate cuocere per una ventina di minuti, rigirando i fiori di tanto in tanto con attenzione affinchè non si rompano.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*