Scarpaccia camaiorese

Scarpaccia camaiorese

La scarpaccia è un tipico piatto della Versilia, ma attenzione! Tra Viareggio e Camaiore c’è una differenza sostanziale, un po’ come il giorno e la notte. A Viareggio è una torta dolce, mentre la scarpaccia camaiorese è una torta salata.

Ad essere onesta non ho mai provato la versione dolce di Viareggio, e probabilmente non riuscirei ad apprezzarla, poichè avrei sempre in testa il gusto della scarpaccia camaiorese! Quando la preparava mia nonna era davvero buonissima, spargeva per casa un delizioso profumo! Mia nonna la faceva leggermente più alta di come la faccio io, tuttavia il procedimento è lo stesso, in pratica questa è la scarpaccia camaiorese fatta come la preparavano le nostre nonne.

Tutti gli ingredienti devono essere freschissimi, si tratta di un tipico piatto contadino: la massaia andava nell’orto a cogliere le zucchine ed i fiori e poi preparava questa torta, nel forno già caldo dove era stato appena cotto il pane.

Se ti trovi a Camaiore, nei bar e nei pizza a taglio del centro puoi gustarti tranquillamente una fetta di scarpaccia camaiorese, poichè si trova in vendita tutto l’anno, insieme all’altro street food tipico, la torta di pepe. Questa è la ricetta originale della nonna ed è anche la ricetta che usa la mia famiglia da generazioni.

Scarpaccia camaiorese

Ricetta scarpaccia camaiorese:

Ingredienti

12 piccole zucchine fresche
15 fiori di zucca
1 cipolla rossa
4-5 cucchiai colmi di farina
4 cucchiai di olio EVO
sale e pepe q.b.

In una ciotola tagliare le zucchine a rondelle sottili, i fiori e la cipolla a pezzetti.

Aggiungere sale per far fare l’acqua alle zucchine. Lasciate riposare per almeno tre ore, trascorso tale tempo sul fondo della scodella si sarà formata l’acqua necessaria per formare l’impasto (se volete essere ben sicure che si formi acqua necessaria lasciate trascorrere più ore). Aggiungere quindi l’olio e la farina ed amalgamate con l’acqua che si è formata. Mescolate accuratamente in modo che zucchine e cipolle vengano ricoperte da una corposa pastella. Ungere una teglia (o usare carta da forno) di 32 cm, mettere l’impasto e cuocere a 180° per circa 45 minuti.

Per ottenere una scarpaccia camaiorese ancora più saporita puoi aggiungere all’impasto 100 g di formaggio grattugiato tipo pecorino toscano stagionato o parmigiano.

A me piace calda, ma normalmente si gusta meglio tiepida.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*